Cripta della Madonna delle Grazie (detta anche di Santa Cristina)

Eretta tra i secoli IX e XI, è la chiesa più antica di Carpignano

Cripta della Madonna delle Grazie

Scheda di dettaglio

Uno scrigno bizantino che custodisce alcuni tra gli affreschi più preziosi e antichi del Meridione d’Italia. Le raffigurazioni realizzate dal pittore Teofilatto, risalenti al 959 d. c. sono visibili nell’abside di destra e quelle di Eustazio (1020 d. c.) nell’abside a sinistra. Un terzo gruppo di immagini, attribuibili a Costantino, sono databili intorno al 1050 d. c.. Gli affreschi ricoprono tutte le pareti e sono associati a iscrizioni in greco che recano i nomi dei committenti e degli artisti. Oltre al ciclo degli affreschi, la chiesetta rupestre vanta una serie di decorazioni minori, come il trittico dei santi (San Nicola, San Teodoro e Santa Cristina) che spicca sull’unico pilastro originale. Si accede attraverso due scalinate che evidenziano due ambienti diversi: la chiesa-cripta vera e propria e un atrio riservato ai catecumeni e destinato a usi cimiteriali, dove si ammira un altare settecentesco dedicato alla Madonna delle Grazie. Considerata nella sua importanza, la cappella rappresenta la prima testimonianza del rito greco bizantino nel territorio ed è anche uno dei più antichi luoghi di culto pugliesi.


Contatti e recapiti

  • Indirizzo: Via Pasubio, 29 - Carpignano Salentino (Lecce)

Galleria immagini

Cripta della Madonna delle Grazie

Cripta della Madonna delle Grazie

Mappa

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO

Il presente modulo utilizza i cookies di Google reCaptcha per migliorare l'esperienza di navigazione. Disabilitando i cookie di profilazione del portale, il form potrebbe non funzionare correttamente.

X
Torna su